Obiettivo e motivazioni del corso

Il corso ha l’obiettivo di formare alla figura professionale dell’Amministratore condominiale.

I compiti, le mansioni, gli obblighi e le funzioni dell’Amministratore condominiale, fino all’entrata in vigore della nuova normativa, sono disciplinati dall’Art. 1100 all’Art. 1139 del Codice Civile, nonché dalla giurisprudenza in materia di immobili, regolamenti comunali e regionali, territorio, ambiente, barriere architettoniche, prevenzione incendi, leggi sulla sicurezza e sicurezza sul luogo di lavoro, impiantistica, risparmio energetico, diritto tributario, economia e bilancio.

Tra le altre e molteplici funzioni, l’Amministratore condominiale:

  • ottempera a tutti gli obblighi per la conservazione delle cose comuni e della loro fruizione;
  • controlla la buona esecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • assicura l’applicazione di tutte le norme di sicurezza previste dallo Stato e dall’Unione Europea;
  • stila i bilanci preventivi e consuntivi di spesa;
  • paga i fornitori (elettricisti, giardinieri, idraulici, antennisti, ecc.);
  • paga gli stipendi (portiere) e versare all’erario e agli enti prevideziali i contributi dovuti;
  • incassa le quote condominiali dai singoli proprietari e conduttori, ovvero agisce legalmente nei loro confronti per il recupero delle somme dovute;
  • verifica che il regolamento di condominio sia rispettato dai condòmini;
  • sedare eventuali controversie tra i condòmini e gestisce eventuali contenziosi con terzi, con il costruttore o manutentore dell’immobile sia esso in appalto od in economia;
  • convoca le assemblee dei condòmini e ne segue il rispetto della normativa.

Sino all’entrata in vigore del Disegno di Legge definitivamente approvato il 20/11/2012 dalla Commissione Giustizia del Senato, che avverrà sei mesi dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (prevista giugno 2013), chiunque può diventare amministratore di condominio, poiché non c’è alcuna legge che designi tale figura; la condizione necessaria è il possesso di competenze adeguate per lo svolgimento della stessa: infatti per esercitare la professione di Amministratore condominiale non è necessario neppure essere in possesso di alcun diploma di scuola media superiore.

L’entrata in vigore del Disegno di Legge di cui sopra disciplinerà la professione di questa figura poliedrica che racchiude in sé aspetti normativi, giuridici, tecnici ed economici, unitamente a un carattere umanistico per la mediazione dei rapporti conflittuali tra condòmini. Ad oggi è sicuramente raccomandabile, ma non indispensabile, aver acquisito queste competenze attraverso percorsi di studi di secondo grado e/o universitari, nonché la frequenza a corsi specifici in materia.

Il corso fornisce una buona padronanza delle competenze e delle tecniche di amministrazione di un condominio permettendo di diventare un professionista nella gestione delle attività, della contabilità e delle controversie.

Destinatari

Il corso è rivolto a chi intende sviluppare competenze che gli permettano di intraprendere la funzione di Amministratore Condominiale.

È particolarmente indicato per:

  • neo-diplomati, neo-laureati, giovani e adulti in cerca di occupazione;
  • persone occupate o disoccupate desiderose di riqualificarsi professionalmente;
  • professionisti: geometri, agenti immobiliari, periti, ragionieri, commercialisti, architetti, tecnici in genere, consulenti;
  • personale della pubblica amministrazione.

Metodologia didattica

Il corso ha un taglio pratico ed operativo, verranno illustrati molti casi reali per permettere ai destinatari di toccare con mano la professione in uscita.

Riconoscimento di crediti

Per i professionisti (geometri, architetti, ingegneri, periti, ragionieri, commercialisti, ecc.) che frequentano il corso è possibile richiedere il riconoscimento dei crediti al rispettivo albo/ordine nell’ambito della formazione continua.

Prerequisiti di accesso al corso

Nessun prerequisito d’ingresso. Il corso è a numero chiuso. Non saranno accettate più di 30 domande di iscrizione.

La graduatoria di accesso al corso verrà redatta secondo l’ordine di arrivo delle domande di iscrizione.

Docenti

  • Stefano Bettucci, Servizi immobiliari
  • Sabrina Molignoni, Docente di Diritto e discipline giuridiche

Durata, articolazione e sede del corso

Il corso ha una durata complessiva di 60 ore, articolate in sessioni di tre ore ciascuno.

Le lezioni si svolgeranno il martedì ed il giovedì dalle ore 18.45 alle ore 21.45, dal 15 ottobre al 19 dicembre 2013, presso la Cooperativa Scuola Lavoro, in via di Peretola 86.

Certificazione finale

Attestato di frequenza per coloro che hanno frequentato almeno il 70% delle ore del corso.

Contenuti del corso

  • I lezione, 15 ottobre: le parti comuni dell’edificio condominiale, il godimento delle cose di proprietà comune.
  • II lezione, 17 ottobre: le fonti del diritto. I soggetti del diritto. I beni pubblici e privati.
  • III lezione, 22 ottobre: i limiti all’esercizio del diritto di proprietà. La comunione e il condominio negli edifici.
  • IV lezione, 24 ottobre: l’amministratore condominiale. La compravendita e la mediazione immobiliare.
  • V lezione, 29 ottobre: impianti di ascensore. Impianti elettrici. Norme prevenzione incendi. L’appalto.
  • VI lezione, 31 ottobre: il possesso. L’usucapione. Fonti delle obbligazioni. Tipologia delle obbligazioni.
  • VII lezione, 5 novembre: la legislazione speciale. D.Lgs. 81/08, testo unico sulla sicurezza. Scelta degli interventi nelle manutenzioni delle parti comuni. Il problema amianto nel condominio.
  • VIII lezione, 7 novembre: l’adempimento delle obbligazioni. L’inadempimento delle obbligazioni e l’impossibilita sopravvenuta.
  • IX lezione, 12 novembre: i diritti reali di garanzia: il pegno e l’ipoteca. La trascrizione dell’ipoteca e la visura catastale ipotecaria.
  • X lezione, 14 novembre: tabelle millesimali: concetti generali e metodologia di stesura; la tabella millesimale generale: utilizzo e validità.
  • XI lezione, 19 novembre: la nuova normativa nel condominio (parte prima).
  • XII lezione, 21 novembre: gli effetti obbligatori e gli effetti reali del contratto. Il recesso unilaterale. Il contratto preliminare. I limiti dell’autonomia contrattuale. La rappresentanza.
  • XIII lezione, 26 novembre: obblighi contrattuali dell’amministratore condominiale nei confronti dei condomini.
  • XIV lezione, 28 novembre: la nuova normativa nel condominio (parte seconda).
  • XV lezione, 3 dicembre: consuntivo e preventivo. Profili fiscali nella amministrazione immobiliare. Tecniche di elaborazione dati.
  • XVI lezione, 5 dicembre: la gestione dei contenziosi in materia di condominio. I contenziosi amministrativi, con la pubblica amministrazione e gli enti comunali. La conflittualità con i terzi ed i condòmini tra loro. Gli organi giudiziali preposti. Il recupero dei crediti. Il decreto ingiuntivo. La ricerca della soluzione extragiudiziale per le controversie. La mediazione civile.
  • XVII lezione, 10 dicembre: il condominio datore di lavoro e sostituto d’ imposta. Il mod. 770. La gestione del personale. Il contratto di portierato e di lavoro dei dipendenti del condominio.
  • XVIII lezione, 12 dicembre: l’assicurazione. Polizza globale fabbricati. Interventi edilizi: profili urbanistici e amministrativi.
  • XIX lezione, 17 dicembre: la sicurezza nel condominio il nuovo testo unico di sicurezza sul lavoro D.Lsg. 81/08. Le sanzioni. N.C.E.U. e la conservatoria dei registri immobiliari. La tutela della riservatezza dei dati personali e il trattamento di dati sensibili. D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196.
  • XX lezione, 19 dicembre: la locazioni degli immobili. Immobili ad uso abitazione. Immobili ad uso diverso. Le agenzie del territorio: il catasto.

Costo e modalità di pagamento

Il costo complessivo del corso è di € 600,00 IVA esente (comprende iscrizione, frequenza, materiale didattico individuale, assicurazione contro gli infortuni e rischi civili contro terzi). È possibile iscriversi versando la quota di iscrizione di € 300,00 e saldando il resto della quota entro la fine del corso.

La domanda di iscrizione è scaricabile in formato pdf, oppure è disponibile presso la Cooperativa Scuola Lavoro.

Alla domanda di iscrizione vanno allegati il curriculum vitae, una foto tessera, una copia del documento di identità in corso di validità.

La documentazione per l’iscrizione dovrà pervenire entro il giorno lunedì 14 ottobre 2013 alle ore 18.00 presso la Cooperativa Scuola Lavoro, in via di Peretola 86 Firenze, e potrà essere consegnata a mano, inviata per raccomandata con ricevuta di ritorno al medesimo indirizzo (non farà fede la data del timbro postale ma quella dell’effettivo recapito) o inviata via fax al numero 055/3437250.

Download